Silicon Valley addio, la patria dei talenti è in Europa.

Silicon Valley addio, la patria dei talenti è in Europa.

Silicon Valley addio. Negli ultimi 5 anni Amazon, Apple, Google, Microsoft e Facebook hanno acquisito 52 aziende tecnologiche nel Vecchio Continente, 36 nel biennio 2014-2016, in media una al mese. Lo rivela uno studio di Atomico, secondo il quale il futuro della tecnologia è a Monaco di Baviera, Zurigo, Lisbona, Madrid, Copenaghen

Presto potrebbe non essere più la californiana Silicon Valley la capitale della tecnologia mondiale: secondo State of European Tech Report del venture capital inglese Atomico, infatti, nuove startup altamente tecnologiche stanno nascendo sempre più spesso in Europa, e non solo nei tradizionali hub tecnologici di Londra, Berlino e Stoccolma. Secondo il report, invece, le città da tenere d’occhio nei prossimi anni saranno Monaco di Baviera, Zurigo, Lisbona, Madrid e Copenhagen.

silicon valley

 

Secondo noi – ha spiegato il capo della ricerca di Atomico, Tom Wehmeier, a Business Insider – il futuro della tecnologia è in Europa: sempre più spesso servizi con milioni di utenti vengono creati e crescono nel Vecchio Continente”. Tanto che negli ultimi 5 anni i colossi della tecnologia come Amazon, Apple, Google, Microsoft e Facebook hanno acquisito 52 aziende hi-tech europee, 36 delle quali nel solo biennio 2014-2016, con una media di una al mese

Secondo il report, però, sebbene l’Europa stia producendo un numero crescente di aziende altamente tecnologiche, queste non hanno un supporto di capitali paragonabile alle loro rivali statunitensi, e quelle che hanno ottenuto maggiori finanziamenti sono quelle britanniche, nelle quali sono stati investiti 1,3 miliardi di dollari contro i 582 milioni in Francia e i 480 milioni in Germania

Report Integrale di Atomico

Fonte: Economyup

logisan

Leave a Reply

Your email address will not be published.